Parco Gargano, no a centrale off shore

Il Parco Nazionale del Gargano dice ancora una volta "no" alla centrale eolica off-shore che la società Trevi Energy di Cesena intende realizzare nelle acque antistanti i Comuni di Chieuti, Serracapriola e Lesina, ricadenti nel territorio del Parco e poste proprio di fronte all'area marina protetta delle Isole Tremiti. L'impianto interesserebbe una superficie di 40 chilometri quadrati e consterebbe di 60 turbine, alte 150 metri ciascuna e dalla potenza di 3,3 MW per complessivi 198 MW, nonché di una serie di opere ed infrastrutture necessarie alla costruzione della centrale, tra cui una stazione marina di trasformazione elettrica ed una condotta sottomarina lunga 8,5 chilometri. "Il promontorio del Gargano e le Isole Tremiti - sostiene l'Ente Parco - costituiscono un corridoio ecologico di importanza internazionale per le rotte di migrazione dell'avifauna in direzione nord-sud (Europa-Africa) ed est-ovest (Balcani-Italia), in particolare per rapaci e veleggiatori come cicogne e gru".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Quotidiano di Puglia
  2. Teleradioerre
  3. Bari Repubblica
  4. Foggia Today
  5. Foggia Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castelluccio dei Sauri

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...